icona chiudi

La nostra filosofia e il franchising

Home

La nostra filosofia e il franchising

La nostra filosofia

Party in Bottle nasce ufficialmente nel 2005 con l’obiettivo dei tre soci fondatori, Emiliano Capobianco, Christian Califano e Paolo Marziano, di creare un’azienda che offrisse servizi professionali nel’ambito del beverage.

Il primo obiettivo era ed è tutt’ora quello di formare personale qualificato che risponda alle esigenze di imprese e consumatori.
Attenzione verso il cliente, professionalità e cordialità sono i principi sui quali improntiamo la nostra mission e che hanno permesso, al team ed ai centinaia di bartender che lo compongono, di essere la realtà più radicata all’interno dei locali e delle attività della capitale.

Nel tempo i nostri orizzonti si sono allargati e strutturati su altri aspetti legati al mondo del beverage e del consulting: oltre alla formazione vengono progettati e realizzati bar catering, eventi e consulenze (elaborazione menù, cocktail team building, …) che si spingono fino all’arredamento e fornitura di attrezzature per locali commerciali in collaborazione con il nostro partner localiarreda.it

Franchising

Il senso di appartenenza a Party in Bottle dei ragazzi che abbiamo avuto modo di formare e di instradare al mondo del lavoro hanno da subito creato il desiderio in molti di loro di duplicare un format rivelatosi vincente.

Nel 2009 a Latina nasce la prima “succursale” della Scuola di Roma, gestita con successo al bcool da Gianpaolo Crescenzio e Valerio Stazi.
Nel Giugno del 2014 a Genzano di Roma nasce il primo “Franchising” Party in Bottle, gestito da Leandro Raiti, Jacopo Giorgi e Fabio “Dway”
Bortone. Il successo della nuova realtà porterà nell’autunno del 2018 a spostare ed ingrandire la sede ad Albano Laziale.

Sono in progetto nuove aperture in nuove città, in Italia e all’estero. Se il prossimo fossi, proprio, tu?

Se possiedi le capacità e la volontà di diventare imprenditore di te stesso, gestire una vera e propria azienda vicina alle esigenze dei propri clienti, utilizzando un marchio registrato già avviato, richiedi un appuntamento per avere il 100% delle informazioni e valutare la nostra offerta.

Le prime fasi della collaborazione

Dopo un’attenta valutazione del progetto da realizzare, il consiglio dei soci decide se avallare o meno il futuro punto vendita Party in Bottle.
A quel punto viene definito, in modo accurato tra le parti, l’oggetto del contratto collaborativo, in base alle esigenze dell’affiliato ed agli standard dell’affiliante.

Si passa alla fase progettuale, strutturata su piani contabili, statistiche e prospettive economiche. Questa fase prevede la realizzazione del business plan, che permetterà alla affiliata di avere una prospettiva delle spese e dei ricavi nel breve, medio e lungo termine.

Vengono individuate e definite le procedure operative, i programmi aziendali, l’utilizzo dei sistemi gestionali a quali entrambe le parti devono attenersi, a meno di eventuali e possibili modifiche.

Fondamentali saranno lo studio del territorio e l’individuazione della nuova location Party in Bottle Franchising, come il processo formativo e di trasferimento del “know how” che viene sviluppato nella sede di Roma con un periodo di affiancamento di soci, trainer e collaboratori variabile dai 3 agli 8 mesi.